Hygge a modo mio

I piccoli piaceri che scaldano il cuore, uno su tutti? Il cibo.

Massimo rispetto per i popoli del Nord Europa che, per motivi dei certo legati al loro territorio ma probabilmente non solo, hanno fatto dello “stare in casa” un’arte a cui hanno attribuito numerosi nomi tra cui l’ormai arcinoto termine svedese “Hygge”. E’ un atteggiamento fatto di riti ripetuti più o meno tutti i giorni. Per esempio, solo per citarne uno, quello serale dell’accensione di qualche lumino, capace, con la sua piccola fiammella, di scaldare una stanza, ha conquistato da tempo anche me. Svedesi & co non me ne vogliano però se da italiana sento di dire la mia sull’argomento. Dal famoso pranzo della domenica fino al rito dell’aperitivo, limitando per un attimo il discorso al cibo, in quanto a godersi la vita non siamo secondi a nessuno! Per fortuna non è una gara ma anzi un prendersela comoda che fa per tutti e che non vuol dire ingrassare pigramente sul divano davanti alla tv ma condividere momenti in casa o all’aperto.


Il bagno? Eclettico è meglio!

Per quanto la casa dei miei sogni non si trovi lì e per ora può vivere – appunto – solo nei sogni, guardare gli annunci immobiliari mi diverte sempre molto. Se mi imbatto in un esterno che mi attira allora mi avventuro a guardare anche le immagini degli interni. Molte case, la maggior parte, hanno …

Leggi tutto Il bagno? Eclettico è meglio!

Il pranzo è servito

Potrà sembrare originale ma la mia pausa pranzo preferita è proprio così: godermi il mio soggiorno, che potrebbe anche essere un pelo più ordinato ma sul quale, almeno per oggi, chiuderò un occhio, mangiando qualcosa con calma. Qualcosa non a caso però: non il classico e tremendo pacchetto di crackers mentre si lavora al pc. …

Leggi tutto Il pranzo è servito