Abbasso la pubblicità: Km 0, mercati contadini, bio e dintorni

E poi, qualche tempo fa, c’era quella che lei le verdure non le faceva bollire e basta, lei le arricchiva grazie al dado “xyz”! Perchè l’acqua sa d’acqua (evvoreibenvedere) e se le fai bollire con la sola acqua poi le verdure non sanno di niente!

Per fortuna è da un po’ che non vedo girare questo inquietante spot ma la prima volta che l’ho visto sono rimasta con gli occhi sbarrati per una settimana (tanto che ancora ci penso).
Il pensiero immediatamente successivo però è stato: Oh mamma, poverina, chissà dove le compra ‘ste verdure?!!”

Non è proprio vero che non c’è alternativa al super o ipermercato vicino ma caro e dove i prodotti non sempre ci soddisfano.
Non è vero, si tratta solo, a volte, di cambiare un po’ le nostre abitudini per sperimentarne e abbracciarne altre, vi assicuro più soddisfacenti e anche, perchè no, divertenti.

Per esempio comoda, anzi comodissima e ormai diffusa è la spesa da produttori locali ma a domicilio. Alcune aziende agricole si uniscono in cooperative che  si occupano di recapitarti, a casa, a cadenza regolare, cassette di frutta, verdura, latticini etc.
Ormai solido è il servizio offerto da BioExpress che consegna in Trentino, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Roma e da poco anche in Friuli.
Oppure, se abitate nel milanese, come me, posso suggerirvi Cortilia che offre sia cassette in abbonamento sia la possibilità di fare la spesa su misura.
Cortilia ha anche aperto un blog carino e sempre aggiornato, con le indicazioni su come cucinare al meglio i prodotti di stagione e tante altre informazioni.

Se però subite anche voi il fascino del mercato, dei suoi colori e del contatto diretto con chi vi vende i suoi prodotti allora non vi potete perdere i punti vendita che aderiscono a Campagna Amica, un’iniziativa della Coldiretti che solo in Lombardia, per darvi qualche numero, conta 519 fattorie, 129 mercati e 10 botteghe.
 
 
campagna-amica
 

I produttori, che espongono questo logo si impegnano a garantire al pubblico prodotti freschi ma soprattutto locali e di stagione, non necessariamente biologici ma lo stesso controllati.
Di solito, quando la stagione è brutta (e siccome ultimamente è bruttissima) preferisco la prima soluzione; però, alle prime avvisaglie della primavera, adoro andare al mercato, guardare in faccia le verdure e pensare a quando e come cucinarle. Il mercato, chissà perchè, ci rimanda sempre a quando si era bimbi, almeno per me era un posto quasi magico e andarci era una festa. Sono sicura di non essere l’unica e se anche voi preferireste passare il vostro tempo in un posto vivo e vivace e non in un asettico e troppo illuminato ipermercato l’unica cosa che dovete fare è andarci. Perchè di mercati ce ne sono tantissimi e la maggior parte sono il sabato mattina, alcuni anche la domenica, comodissimi per chi lavora.
Se in più avete bimbi vi consiglio la spesa in cascina, così potete conciliare il pranzo del sabato o della domenica (moltissimi sono anche agriturismi) con la spesa.
I punti Campagna Amica sono presenti in tutta Italia e potete trovare quello più vicino a voi consultando il sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...